Basta Euro: come uscire dall'incubo.

31 domande, 31 risposte. La verità che nessuno ti dice.

Coloro i quali ci hanno portato nell'Euro hanno fatto l'errore più grande della storia e ora sono disposti a tutto pur di non ammetterlo....

 

E’ possibile un’altra Europa? Secondo Claudio Borghini Aquilini, dE’ possibile un’altra Europa? Secondo Claudio Borghini Aquilini, docente dell’Università Cattolica di Milano, giornalista ed ex MD di Deutsche Bank, entrare in Europa è stato un grave errore. Tale disastro viene mantenuto nascosto dai mass media. Di seguito una lista di 31 domande e risposte che verranno fornite nei prossimi giorni: L’Euro è la causa principale della crisi? Perché? Un’unica moneta per economie diverse non può funzionare, crea disoccupazione, rafforza chi è già forte e indebolisce chi ha già difficoltà. La perdita di controllo sulla moneta nazionale, riduce il potere di controllo del Governo che perde l’utilizzo di uno strumento fondamentale di riequilibrio dell’economia nazionale. Una economia forte ha una moneta con quotazione elevata che fa aumentare il prezzo dei prodotti di quello stato. Se l’economia si indebolisce, i suoi prodotti sono meno richiesti e la quotazione della moneta si riduce. Ciò fa si che i prodotti di quello stato sono più convenienti da acquistare e vengano più richiesti e si torna in equilibrio. I Paesi che aderiscono all’euro invece, anche se in difficoltà e sono poco competitivi, si ritrovano con una moneta forte come si trattasse di un paese competitivo. In tal modo, il listino prezzi di tale Paese risulterà troppo elevato e non si venderanno i prodotti (Grecia). Ciò aggraverà ulteriormente la situazione dei paesi più deboli e al contrario favorirà i paesi con economia forte (Germania).

Ultimi aggiornamenti